carne cruda su barbecue

 

Come ben saprete il barbecue a carbone tradizionale è costituito da un fondo denominato braciere in cui viene sistemato il carbone, al di sopra del quale si trova una griglia usata per la cottura vera e propria. Come accendere correttamente il vostro barbecue per splendide grigliate all’aria aperta o nel tepore di una bella taverna?

Ad oggi esistono ormai tantissimi modelli, dai più spartani, ai più moderni costruiti con forme e materiali che garantiscono prestazioni eccellenti e al contempo rimangono intatti negli anni. Tra i prodotti per la casa che possono aiutare ad accendere un bel fuoco c’è sicuramente la diavolina, ossia la paraffina: in gel o in cubetti, questo prodotto altamente infiammabile velocizza il processo di combustione di legna e carbone.

Per la cottura alla brace, speciale per quel tipico aroma forte e leggermente affumicato, dovete imparare ad accendere il barbecue e a regolare l’intensità del calore del carbone o carbonella. Disponetelo per 2/3 della superficie disponibile, in modo da lasciarvi una porzione libera in caso aveste bisogno di spostare i cibi da tizzoni troppo ardenti; all’interno ponete dei bastoncini infiammati, che trasmetteranno il fuoco ai pezzetti di carbone e così a catena.

Una fonte di aria naturale o artificiale (ad esempio il phon) è ottima per far prendere meglio e prima la brace e per accendere il barbecue in maniera perfetta.

Fonte immagine: http://farm4.staticflickr.com/3297/3236719090_bb49551cf0.jpg