cambio del pannolino

 

Per le mamme ed i papà ancora alle prime armi, una guida pratica e salvavita per imparare a cambiare il pannolino. Come? Un po’ di coraggio e tanto amore.

Non avete letto male: coraggio. Perché i primi tempi è molto frequente avere paura di fare male al neonato, di toccarlo e spostarlo nella maniera sbagliata. Dovete quindi innanzitutto abbandonare questi timori e pensare che state facendo la cosa più naturale per un genitore, per cui basta solo un pizzico di esperienza; diventerete poi sempre più veloci e disinvolti cambio dopo cambio; e considerata la mole dei pannolini che dovrete cambiare, diventerete più che abili in pochissimo tempo.

Per cambiare il pannolino, innanzitutto il neonato deve essere pulito; se non è quindi fresco di bagnetto, dovete fargli il bidè. Se ha fatto solo pipi, potete anche utilizzare le salviette umidificate per i bimbi.

Adagiate il neonato sul fasciatoio, assicurandovi di averci posizionato precedentemente l’asciugamano e il pannolino aperto (occhio al verso!) per velocizzare le operazioni. Potete poi a vostro piacimento cospargere sederino e inguine con una crema delicata e rinfrescante o con semplice talco (prenderete la mano anche con i quantitativi di prodotto da utilizzare).

Se il bimbo fa capricci o piange cercate di distrarlo con un giochino o delle faccette simpatiche, cercando di rendere il momento del cambio del pannolino piacevole e divertente per il bebè. Come cambiare il pannolino: semplici gesti per la cura dell’igiene dei vostri figli.

Fonte immagine: http://farm4.staticflickr.com/3786/8951923259_48dac25cf9.jpg