neonato immerso nell'acqua saponata

 

La temperatura del bagnetto del neonato è fondamentale per rendere piacevole e rilassante questo momento di igiene personale per il vostro cucciolo. Un eccessivo calore o al contrario un’eccessiva frescura dell’acqua possono infastidire il bimbo, oltre che farlo raffreddare.

Cosa consigliano gli esperti? Fattori da considerare sono la stagione, quindi la temperatura esterna e dell’ambiente circostante, ed il momento della giornata. La maggior parte delle mamme considerano la sera prima della nanna il momento migliore proprio per l’effetto rilassante di questa operazione; ma naturalmente questo dipende anche dai vostri impegni.

La temperatura del bagnetto del neonatodeve raggiungere mediamente i 37°. Per misurarla con precisione potete usare un termometro specifico, oppure ricorrere al metodo tradizionale (solitamente il più utilizzato dalle colleghe neomamme); ecco una rapida guida:

1. immergete il vostro gomito nell’acqua in modo da assicurarvi  che non sia troppo calda né troppo fredda;

2. La temperatura ideale della stanza dovrebbe aggirarsi intorno ai 22°.

Quando l’ambiente è adeguatamente riscaldato incide naturalmente sulla piacevolezza del bagnetto del neonato; qualora la temperatura sia più bassa potete aiutarvi con una stufetta soprattutto nel periodo invernale; eviterete così una brusca escursione termica.

Queste piccole attenzioni renderanno il bagnetto un momento di coccole tra mamma e bambino, un modo ulteriore per rafforzare il rapporto madre-figlio.

Fonte immagine: http://farm6.staticflickr.com/5097/5482077078_5769ce0123.jpg